2020 – Italia. Accanto a chi ha bisogno

L’emergenza COVID-19 ha investito tutti, in tutto il mondo. Anche il nostro paese è in difficoltà e le parole “mai troppo lontani per incontrarsi”, che usiamo per indicare la nostra solidarietà e prossimità anche a chi vive nei paesi più lontani da qui, diventano particolarmente adatte anche per noi italiani oggi.

L’emergenza sanitaria è diventata crisi economica che sta colpendo molte famiglie in modo drammatico.

Anche chi non aveva mai conosciuto la povertà, si trova oggi nella situazione di non riuscire ad arrivare a fine mese, di non riuscire a pagare la spesa, le bollette, gli strumenti necessari per la didattica a distanza

Per questo AVSI oggi sceglie di impegnarsi attivamente in progetti di aiuto agli italiani, di stare accanto a chi ha bisogno di un aiuto per ripartire

Cosa possiamo fare insieme

  • sostegno psicosociale a bambini vulnerabili e alle loro famiglie (visite domiciliari di educatori, formazione di assistenti sociali delle strutture partner per adattare il loro lavoro al nuovo contesto)
  • fornitura di tablet e computer per attività educative a distanza (compiti estivi, lezioni di recupero)
  • fornitura di dispositivi di protezione individuale, materiale igienico-sanitario e farmaci di prima necessità nelle situazioni più a rischio (presenza di malati e disabili nel nucleo famigliare).
  • sostegno economico-alimentare in collaborazione e coordinamento con i sistemi già messi in campo dai diversi attori locali e istituzionali sul territorio (aiuti alimentari diretti e tramite cash transfer – trasferimenti monetari utilizzabili in modo condizionato) per sostenere “i nuovi poveri”.
  • sostegno economico alle imprese (acquisto di materiale o pagamento diretto di utenze e bollette) specialmente le più piccole e legate al mondo del turismo, della ristorazione del commercio e dell’artigianato

Aiutiamo

  •  400 bambini e ragazzi
  • 3400 famiglie
  • 150 piccole e medie imprese

Lavoreremo insieme ad una rete di partner sul territorio: la Cooperativa Martinengo che lavora in collaborazione con l’Istituto delle Suore di Carità dell’Assunzione, il centro di aiuto allo studio Portofranco, l’associazione Resilience Onlus, i banchi di solidarietà, i comuni e le autorità locali per garantire un sostegno materiale che risponda ai bisogni specifici di ciascuna famiglia.