30 maggio 2018

NEWS DAL VENEZUELA

La solidarietà è una risposta libera che nasce dal cuore di ciascuno.

Che incidenza reale ha questo movimento di solidarietà e di aiuto all’altro che nasce dall’essere umano?

Leggi qui l’ultimo Editoriale di Las Buenas Noticias de Trabayo y Persona

Editoriale

“Forse l’unica opportunità di sopravvivenza dell’umanità si trova, al suo estremo, in un senso di solidarietà” scrisse Viktor Frankl nel suo libro La sofferenza di una vita senza senso. Psicoterapia per l’uomo d’oggi. E sembrerebbe essere un’affermazione catastrofica, basata com’è su qualcosa tanto fragile come la solidarietà dell’essere umano, perché di solito riponiamo la nostra speranza, e quindi la possibilità di sopravvivere, in sistemi e modelli politici o economici.
Che valore hanno i gesti di solidarietà di fronte a situazioni tanto complesse come quelle che stiamo vivendo in Venezuela?

Che incidenza sociale, politica e economica ha questo movimento di solidarietà e di aiuto all’altro che nasce dall’essere umano?
Esistono innumerevoli iniziative solidarie in Venezuela che stanno dando risposte agli innumerevoli e complessi problemi che abbiamo in tutte le aree. E è importante che ci rendiamo conto del fatto che «la solidarietà non è un sentimento superficiale; è la determinazione ferma e perseverante di impegnarsi per il bene comune: ossia per il bene di tutti e di ciascuno perchè tutti siamo veramente responsabili di tutti» (Sollicitudo rei sociales, Giovanni Paolo II).
Questo non toglie la necessità di cambiamenti importanti a livello politico, economico e sociale, però qualsiasi prospettiva di sviluppo deve considerare che «tutti siamo veramente responsabili di tutti».

Per questo è importante che si possano diffondere e favorire gesti, iniziative, organizzazioni e opere che tendano al bene comune di tutti i venezuelani, basati sulla solidarietà.
È il momento di combattere, con pazienza e intelligenza, l’ingiustizia con la solidarietà (come abbiamo scritto nell’editoriale scorso), facendo conoscere tutto il bene che sta succedendo e iniziando a collegare queste iniziative di solidarietà in favore del bene comune, come costellazioni in una notte scura.
Ma come non cedere di fronte alla grandezza dei problemi e alla stanchezza, e quindi favorire questa solidarietà? È possibile solo con la nostra volontà e persistenza di fronte ai problemi come suggeriva Chesterton?

“La solidarietà però non è un meccanismo automatico, non si può programmare o comandare: è una risposta libera che nasce dal cuore di ciascuno. Sì, una risposta libera! Se uno comprende che la sua vita, anche in mezzo a tante contraddizioni, è un dono, che l’amore è la sorgente e il senso della vita, come può trattenere il desiderio di fare del bene agli altri?” (TED 2017, videomessaggio di Papa Francesco)

Alejandro Marius

Così i nostri amici Venezuelani ci raccontano le loro iniziative di solidarietà in favore del bene comune…