29 novembre 2013

Il nostro staff stellato

duecuochi2Un evento di solidarietà, di fratellanza e amicizia tra popoli diversi, la Cena di Santa Lucia. Ma anche un evento di gusto, a cui concorrono maestri dell’arte gastronomica e culinaria. Tra i protagonisti di quest’anno avremo anche, a pianificare il menu e poi anche direttamente ai fornelli, alcuni tra i più noti professionisti padovani.

La squadra della Pasticceria Giotto del Carcere di Padova, guidata da Lorenzo Chillon, avrà il piacere di collaborare con un maestro dell’arte come Luigi Biasetto, campione mondiale di pasticceria con la sua “Sette veli” oltre che amico di lunga data della Cena. Ai fornelli, oltre a Francesco Comerci del Forcellini172, si darà da fare anche il giovane chef stellato Michelin Piergiorgio Siviero del Lazzaro 1915 di Pontelongo (PD) ma anche un professionista molto noto in città come Diego Critelli dei Porteghi.

La partecipazione di queste autentiche “grandi firme” del gusto non è solo di carattere professionale. La collaborazione con la Cena è iniziata grazie anche alla loro visita al carcere di Padova e dopo aver visto in azione i detenuti di Officina Giotto assunti come cuochi e pasticceri. Gusto quindi, ma anche solidarietà e desiderio di partecipare in prima persona a esperienze di sviluppo che possono trovarsi in altri continenti, ma anche dietro le sbarre di un carcere di casa nostra.